P. Giuseppe Rabito

P. Giuseppe Rabito

Italiano

NOTE BIOGRAFICHE DI P. GIUSEPPE RABITO (1919-2018)

Il 26 ottobre 2018, alle ore 04:45, è morto, nella casa saveriana di Vicenza, p. Giuseppe Rabito. Aveva compiuto 99 anni, essendo nato il 14.01.1919 a Villaverla (Vicenza - Italia).

Il giovane Giuseppe, nell’ottobre del 1930, entra tra i Missionari Saveriani nella loro casa di Vicenza. Qui frequenta le scuole medie per passare poi a Grumone per gli studi ginnasiali. Nel 1935, Giuseppe si trasferisce a S. Pietro in Vincoli per l’anno di noviziato, alla fine del quale emette la Prima Professione religioso-missionaria (12.09.1936).

il giovane Giuseppe continua poi con la consueta formazione di base: studi liceali a Parma (1936-1939); prefettato a Poggio S. Marcello (1939-1940); studi teologici a Parma (1940-1944). Viene ordinato presbitero a Parma il giorno 28.05.1944.

Dopo l’ordinazione, p. Rabito viene destinato all’Italia dove svolge il suo servizio nella casa di Grumone, prima come prefetto (1944-1945), poi come insegnante (1945-1956), e poi ancora come padre spirituale (1946-1947). In seguito, continua a svolgere il ruolo di insegnante anche a Zelarino (1948-1949), e a Udine (1949-1953).

Nel 1953 p. Rabito viene destinato alla Sierra Leone. Dopo un periodo trascorso a Glasgow per lo studio della lingua Inglese (1953-1954), nel 1954 raggiunge la “sua” missione dove svolge vari compiti: Parroco nella cattedrale di Makeni (1954-1959), Superiore Religioso (1959-1965),  insegnante nella parrocchia di Makeni (1963-1972); parroco a Kamabai (1972-1978), poi ancora insegnante a Makeni (1978-1984), e nello stesso tempo incaricato della missione a Binkolo fino al 1988. Dal 1983 al 1988 è anche Direttore Spirituale del Seminario diocesano di Makeni. È ancora parroco a Binkolo dal 1988 al 1998.

A causa della guerra che imperversa in Sierra Leone, p. Rabito è costretto ad un “esilio” in Italia (1998-2000). Una volta ritornato in missione, viene destinato a Lungi per il ministero (2000-2002). In seguito passa a Binkolo dove lavora come parroco (2002) e vice parroco (2003-2009).

“Ha svolto tante mansioni e tanti servizi missionari, ha formato sacerdoti e confratelli, catechisti e religiosi e religiose. Tante comunità cristiane sono nate dalla sua intraprendenza apostolica” (Lettera di p. Menegazzo a p. Rabito del 29.06.2011).

Nel giugno del 2011 p. Rabito viene destinato all’Italia e più precisamente alla casa di Vicenza dove dà la sua disponibilità per il ministero.

Con il passare degli anni, il fisico di p. Rabito si indebolisce progressivamente. Assistito dai confratelli e dalla sorella Caterina, il 26.10.2018 p. Giuseppe ritorna alla casa del Padre per ricevere la ricompensa del servitore fedele.

Riposi in pace

Search

File PDF

Articoli

sXaveriaNews

Foto

logo sx us

XAVERIAN MISSIONARIES
Copyright © 2018

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.