Scheda del Paese

COLOMBIA: Una chiesa che cresce

I Saveriani arrivarono in Colombia nel 1975 e si inserirono nel lungo cammino di evangelizzazione iniziato nel XVI secolo con le "riduzioni" (Comunità politico religiose cristiane). Nel secolo XVII, mentre si creavano le parrocchie e si penetrava più all'interno del paese tra i gruppi di indios, S. Pietro Claver alzò la voce contro il commercio degli schiavi. Con l'indipendenza (1819) iniziò un periodo duro per la chiesa.

Ci furono espulsioni di sacerdoti e vescovi, profanazioni di chiese e il controllo del culto. Solo un concordato del 1878 con la S. Sede diede un po' di tregue, anche se in un "regime di Cristianità".

La celebrazione della Prima Assemblea del Consiglio Episcopale dell'America Latina celebrata a Medellin, in Colombia, diede inizio a un periodo di rinnovamento ecclesiale profetico, coinvolgendo soprattutto i religiosi nella difesa dei diritti umani e nella denuncia delle ingiustizie.

I Saveriani hanno incominciato la loro attività presso il grande porto di Buenaventura, sulle coste del Pacifico.

La popolazione, composta prevalentemente da gente di origine africana, soffre, oltre che per la discriminazione, anche per i mali tradizionali del paese: povertà, narcotraffico, violenza.

I Saveriani sono a fianco di questa popolazione nello sforzo di ridonar vita ai valori tradizionali portati dall'Africa e per aiutarli a sentirsi pienamente inseriti nella grande comunità nazionale ed ecclesiale. A Cali i Saveriani lavorano nella cintura periferica della grande città per ridare dignità a tante persone sradicate.

Nella capitale Bogotà, dove sono arrivati, si sono orientati verso un nuovo tipo di attività: la pastorale vocazionale tra i giovani e l'animazione missionaria nella chiesa colombiana. Aprendosi alla dimensione missionaria, anche attraverso il carisma saveriano, la chiesa della Colombia vuole spingersi oltre le sue frontiere per poter dare "dalla sua povertà".

L’ultima comunitá aperta in Colombia é quella di Medellín (1998) dove ogni anno stiamo ricevendo giovani colombiani per accompagnarli nel discernimento della loro vocazione mentre frequentano gli studi filosofici.


CRONISTORIA della presenza saveriana in COLOMBIA

1975: Inizio della presenza saveriana in Colombia, nella città di Buenaventura (Valle). Ai saveriani viene affidata la Parrocchia: “Sagrado Corazón ”.

1984: A Buenaventura, viene affidata ai saveriani la nuova parrocchia: “Cristo Redentor”.

1984: A Cali viene affidata ai saveriani la parrocchia: “S. Francisco Javier” nel Distretto di Aguablanca.

1995: Il 5 di noviembre la Delegazione saveriana diventa Regione.

1994: Viene aperta la quarta comunità saveriana a Bogotá.

1996: Dal 23 al 26 di Gennaio viene svolto il Primo Capitolo Regionale nella citta di Palmira (Valle). Fu eletto Regionale, P. Mario Mula.

1998: Viene aperta una nuova comunitá saveriana a Meddellin, comunitá formativa.

1999: I Saveriani si ritirano dalla parrocchia, “Sagrado Corazón” in Buenaventura.

2000. Dal 25 al 28 Gennaio viene svolto il Secondo Capitolo Regionale in Palmira (Valle). Viene confermato Regionale P. Mario Mula.

2001: Ai saveriani di Bogotá viene affidata la parrocchia: “Encarnación”.

2004: Dal 12 al 17 Gennaio viene svolto il Terzo Capitolo Regionale in Armenia (Quindio). Viene eletto Regionale P. Armado Navarrete.

2008: Dal 21 al 26 di Gennaio viene svolto il Quarto Capitolo Regionale in Armenia (Quindio). Viene eletto Regionale P. Mauro Loda

2012: Dal 23 al 28 di Gennaio viene svolto il Quinto Capitolo Regionale in Armenia (Quindio). Viene confermato Regionale P. Mauro Loda.

Promozione vocazionale e formazione

Nell’Agosto del 1995 viene accolto in Cali il primo candidato, Gerardo Pretel Ortiz, che nel 1998 parte per il Postulandato in Messico. Il 15 Agosto 1998 emette la prima professione, il 15 Agosto del 2001 emette i voti perpetui e viene ordinato sacerdote il 02 Marzo del 2002.

Nel Luglio 1998 viene nominato il primo incaricato regionale.

In Gennaio 1999 inizia l’accoglienza di candidati nella casa di Medellin

Dal 1999 fino al 2015 sono entrati nella nostra casa di Medellín 44 giovani dei quali in questo momento: 4 hanno giá emesso la prima professione religiosa (Wilson Mosquera, Román García Alexander, Andres Ceballos y Payares Acuña Pablo Antonio); 1 está haciendo el Noviciado (Sergio León Mosquera) y 7 están en la etapa de la filosofia en Medellín.

Bogotá

(Diocesi di Engativá) Carrera 88 n.75-43 Barrio Florencia Casa di accoglienza, studio e animazione missionaria e vocazionale e Casa Regionale. Parrocchia la “Encarnación”.

Buenaventuta

(Diocesi di Buenaventura) Calle 9 n.68-69 Barrio Bolivar. Parrocchia “Cristo redentor”

Cali

(Diocesi di Cali) Calle 107B n.27D-49. Parrocchia “S. Francisci Javier”.

Medellin

(Diocesi di Medellin) Carrera 81ª n. 48A-31 Barrio Calasanz.  Casa di Formazione e di animazione vocazionale

Colombia I File

Misericórdia e missão

Lunedì, 06 Marzo 2017

Português

Report COLOMBIA

Mercoledì, 29 Luglio 2015

Italiano
English

Colombia

Giovedì, 29 Gennaio 2015

  • saveriani
Italiano

CEMLA 3. Verso una visione integrata di missione

Domenica, 25 Gennaio 2015

Italiano
Português
Logo saveriani

XAVERIAN MISSIONARIES
Copyright © 2017

Questo sito utilizza cookies secondo la privacy, copyright & cookies policy. Cliccando "OK" l'utente accetta detto utilizzo.